Share your passion: promuovi le tue passioni

3

Le nostre passioni acquistano valore con Share your passion: la piattaforma per monetizzare la nostra social reputation.

“Se le nostre passioni avessero un valore tutti staremmo meglio… ed alcuni di noi sarebbero ricchi. In realtà, soprattutto per i giovani, è difficile seguire le proprie passioni e guadagnare un posto in una società dove anche i grandi faticano ad affermarsi”.

Queste le parole di Zeno Casti, 20 anni, studente di lingue orientali e figlio d’arte, che ha dato vita al progetto SHARE YOUR PASSION: la nuova piattaforma social della quale è Presidente e Cofondatore.

Share your Passion - Piattaforma social advertising

La sua idea parte dalla sua esperienza personale. Ogni giorno tutto quello che condividiamo sui social avvalora i social stessi. Proprio grazie ai contenuti che postiamo quotidianamente, per i quali non basterebbe una vita a passarli in rassegna, i social network stessi hanno un senso, altrimenti sarebbero cattedrali nel deserto. Tutti noi, ogni giorno, costantemente riempiamo i nostri profili di informazioni, di immagini, video, e prodotti che ci appassionano. Il fatto di essere molto attivi sulla rete però non porta a un vantaggio reale (se non anche spesso a un immenso spreco di tempo che magari trascorrendo sui social sottraiamo alla nostra produttività), nessun vantaggio concreto, quindi, né qui, né in altre parti del mondo. Zeno, infatti, è andato in America credendo che lì la situazione fosse diversa, ma anche nel paese delle opportunità si è dovuto ricredere: gli unici a sfruttare il medium dei social per accrescere o mantenere viva la popolarità sono coloro che sono già “celebrities” o “VIP”, come dir si voglia. Solo questi ultimi, insomma, riescono a ricavare dei benefici dalla loro attività social, facendosi ad esempio testimonial e/o portavoce specialmente su Twitter di questo o quel marchio.

 

La caparbietà di Zeno lo ha spinto a chiedersi: perchè non dare la stessa opportunità alla gente comune? E così, con un pò di fortuna del principiante, cercando in rete la frase “share your passion“, Zeno si è imbattuto in un progetto che già un altro giovane statunitense aveva avviato nel proprio paese. E così ha portato la sua app in Italia, creando un legame tra i publisher e gli advertisers.

L’idea è quella che, approfittando della “celebrità social” dei Twitters più attivi della rete, sia possibile convincere i clienti attivi nel mondo della comunicazione a investire in maniera diversa agendo direttamente sul pubblico finale. In altre parole, diventeremmo, noi, “condivisori di informazioni sui social”, i publisher, fungendo da veicolo per la condivisione delle informazioni per conto degli advertiser (aziende, brand e così via). Tutto ciò genererà un guadagno con l’utilizzo della piattaforma sia per noi publisher, sia un guadagno, principalmente di immagine, per gli advertiser.

Share Your Passion è un nuovo canale d’informazione libero, onesto e credibile in grado di ottimizzare gli investimenti di comunicazione virale, capace di accelerare il processo di condivisione delle informazioni, bypassando i mezzi di comunicazione classica.

I messaggi di Share Your Passion raggiungono gli utenti finali ovunque e in ogni momento, attraverso una applicazione mobile che consente ai NanoPublisher di dialogare con i Brand e di scegliere quali messaggi condividere con i propri followers.

Iscriversi per diventare publisher è semplicissimo, basta recarsi su shareyourpassion.it  e cliccare sul bottone sottostante  “contact” oppure “publisher” e saremo reindirizzati sulla pagina di Admingle che ci permetterà di registrarci con il nostro indirizzo e-mail o con il profilo twitter per diventare, appunto, un pubblicatore di contenuti social.

Il funzionamento pratico della piattaforma Share your passion è spiegato brevemente in questo filmato:

 

Cosa aspettate a provare? D’ora in poi condividerete le vostre passioni e mettete anche da parte un pò di soldini, magari vi potranno tornare utili in futuro per concretizzarle…

[La piattaforma Share your passion non è più raggiungibile – Aggiornamento del 18 ottobre 2015]

Aldo Palo

Autore/trice

Aldo Palo

Sono nato e vivo attualmente a Salerno, sono neolaureato in giurisprudenza e fin da piccolo ho coltivato una gran passione per tutto ciò che sia tecnologico, amo molto scrivere, cucinare e viaggiare. Seguitemi su:

  • Giovanna Cartolari

    Domanda: ma è un servizio solo B2C, o anche B2B? 🙂

    • Ciao Giovanna, al momento sembra essere principalmente B2C, perchè a detta del suo creatore dovrebbe essere una sorta di democratizzazione dell’advertising, dando agli utenti (e non ai VIP) la possibilità di guadagnare grazie alla propria social reputation

  • Cruel

    Molto, molto interessante!

Potrebbe interessarti anche...

LinkedIn introduce le menzioni

Taggami su LinkedIn

Il Social Network Professionale introduce il sistema delle menzioni all’interno dei post. Davvero recente la news che arriva dalla società di Reid Hoffman. Da stamane ...