Facebook

Zuckerberg ha copiato dai cinesi il diario di Facebook?

Non c’è pace per Zuckerberg. Dopo il crollo di Facebook in borsa – che ha quasi dimezzato il suo patrimonio – dalla Cina arriva l’accusa, da parte dell’azienda di social networking L99, di aver copiato la “timeline” da un progetto già registrato nel 2008.

Accusa di plagio per Mark ZuckerbergAltro che spiaggia e ombrellone. Per Mark Zuckerberg, ideatore di Facebook, questi ultimi giorni di Estate saranno ricordati come un vero Inferno (e non per il caldo) del tutto inaspettato.
Solo tre mesi fa il giovane proprietario del più grande social network del mondo veniva accolto con grandi onori a Wall Street, tempio della borsa statunitense. Oggi, dopo il clamoroso flop finanziario (per cui qualcuno ha paventato le dimissioni dello stesso Zuckerberg), il “più giovane miliardario del mondo” si trova a fare i conti con una nuova, problematica, accusa.

La società cinese di social networking L99, infatti, ha annunciato di essere pronta a portare in tribunale i dirigenti di Facebook, con l’accusa di aver copiato la struttura della “timeline” (il tanto discusso “diario” da qualche settimana automaticamente attivato in quasi tutti i profili, anche degli italiani), già registrata addirittura nel 2008.
Xiong Wanli, amministratore delegato di L99, ha spiegato alla stampa internazionale di essere

“sicuro che Facebook abbia copiato da noi perchè quando ho presentato l’applicazione a una lezione presso la Stanford University, Zuckerberg era lì”.
“Ho anche un video che prova tutto” ha concluso.

Proposta

L’idea di strutturare i profili di un social network raccogliendo tutte le attività dell’utente in ordine cronologico, con la possibilità di “scorrere” lungo tutto il tempo di iscrizione (e non solo) sarebbe stata registrata da L99e quindi garantita da copyrightnel febbraio del 2008, ben tre anni prima che Facebook, per altro con una decisione controversa e non sempre apprezzata, decidesse di introdurre il “diario”.

L99.com - Il social network cinese che ha inventato la timeline
Al momento, nonostante Wanli abbia lanciato il suo atto d’accuso ormai da alcuni giorni, non sono pervenute repliche da parte di Zuckerberg, né dall’azienda Facebook.
E, a giudicare dalle foto della “timeline” originale di L99 (facilmente rintracciabile), si può anche capire il perché…

La timeline ideata da L99.com

Tags

Mattia Nesti

Classe 1992, sono nato e vivo in Toscana, a Pistoia, dove ho frequentato il Liceo Classico, coltivando la passione per la scrittura. Giornalista pubblicista, ho collaborato e collaboro tutt'ora con portali online di informazione locale e nazionale.

Related Articles

2 Comments

  1. Beh! Diciamo che di questo progetto “Facebook”, il caro Mark ci ha messo ben poco di suo.
    Già si vociferava che l’idea del “faccialibro” fosse stata di due fratelli suoi amici di college, ora copia anche il “diario”.
    Un grande esempio di come arricchirsi sulla fatica altrui.
    L’unica nota buffa della situazione è che per una volta non sono stati i cinesi a copiare qualcosa di occidentale!!! Mark li ha battuti!!!

    1. Eh si, che avesse fregato i due ex colleghi gemelli, è ben noto (alla fine si sono calmati con un contentino in dollari) ma stavolta credo che il problema sia molto più serio, visto che Facebook continua a crollare in borsa e già molti chiedono la testa di Zuckerberg. Che sia una manovra pilotata su vasta scala? D’altronde la timeline è entrata in azione già da tempo. Perchè solo ora si sono svegliati quelli di L99.com con una minaccia di denuncia di plagio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Check Also
Close
Back to top button
Close
Close