Twitter

“Ci vediamo in Parlamento!” l’eco di Grillo sul Web 2.0

Antipolitica, dialogo e web 2.0. Ecco i valori professati da Grillo al termine delle Amministrative.

La più grande eco di Beppe Grillo sembra proprio essere la Rete. Realtà annunciata fin dalla consacrata fama del suo blog, tra i più visitati di sempre nel Bel Paese.

 Grillo e il Movimento 5 Stelle su Twitter

Un grillino, su Facebook, parla addirittura del Movimento 5 Stelle come del “primo e unico movimento italiano nato in rete” mentre tra tutti è proprio Grillo a inserire una parola sbagliata in uno dei suoi status: “A Comacchio il movimento cinque stelle supera il 30%, è il primo partito”.

Proposta

E dalla Rete impietosa subito arriva l’ammonimento di Valeria: “Stai attento Beppe: hai usato la parola partito… sia mai! Noi del Movimento 5 stelle non possiamo permetterci un lapsus nemmeno in un momento come questo.”

Confronto e non comunicazione frontale. I Social Network stanno cambiando la politica sotto i nostri occhi. La demagogia è costretta a diventare dialogo e chi entra nell’agorà non può non uscirne.

Tags

Tommaso Lippiello

Lavora da tempo come Digital Program Manager per Agenzie di Marketing e Comunicazione e in Aziende del settore ICT. Consulente Digitale per realtà come DigiCamere - Camera di Commercio di Milano, Microsoft Bing, Reply e Luxottica, è attualmente Digital Innovation Manager in CRAI Secom SpA, Docente presso l'Università LIUC nel corso "La comunicazione interattiva: blog, social network, app, business network" presso la facoltà di Economia e Management e Advisor allo IULM Innovation Lab. Esperto di Social Media ha esperienza come Speaker e Formatore ed è il creatore e redattore di SocialMediaLife.it e co-Founder di MobilitaPubblicoImpiego.it. Seguimi su:

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Check Also
Close
Back to top button
Close
Close