Twitter

La pornografia dilaga su Twitter

Continuano i problemi per Twitter, con 500 mila immagini porno pubblicate ogni giorno.

Twitter sta attraversando davvero un periodo nero. Non solo ha difficoltà a far crescere il numero di utenti, incalzato com’è ora da Instagram, suo diretto concorrente, e a difendersi dalle accuse riguardanti il mancato rispetto della privacy, è ora anche sotto accusa per i mancati controlli sui contenuti pubblicati dai propri utenti, i quali hanno iniziato a utilizzare la piataforma di microbloggin in maniera diffusa per lo scambio di materiale pornografico.

Recentemente il giornale Daily Mail ha accusato il popolare Twitter di non compiere una accurata verifica dei contenuti condivisi dai propri utenti, che hanno iniziato a sfruttare il canale per lo scambio di materiale pornografico, con oltre “500 mila immagini vietate inviate al giorno“, un flusso assolutamente senza filtri e costante.

Proposta

Tale notizia è stata presa con molta indignazione da parte del governo inglese, che ha accusato Twitter di non essere minimamente interessata a filtrare i contenuti pubblicati sul proprio social network.

Twitter getta benzina sul fuoco

Purtroppo a confermare le accuse dei deputati britannici ci ha pensato direttamente Twitter, i cui dirigenti hanno pensato bene di disertare un incontro organizzato proprio dal Governo Inglese per contrastare la pornografia online. La mancanza dei dirigenti di Twitter è stata poi maggiormente accentuata dalla presenza di personale inviato dai diretti concorrenti Facebook e Google: Twitter si è limitata a confermare la propria presenza esclusivamente via telefono dalla sede di Dublino.

PornHashtag

In effetti, basta davvero poco per imbattersi in contenuti erotici sul social network in questione, anche con una semplice ricerca per hashtag. Basta provare a inserire poche keywords (es. #sex #porn #xxx etc.) per ottenere molti risultati espliciti… come questi:

Hashtag #xxx su Twitter

Contenuti porno su TwitterMentre Instagram, come ricorderete, riuscì a porre rimedio alla dilagante creazione di hashtag espliciti, bloccandoli con un accurato lavoro di eliminazione (come vi parlammo un po’ di tempo fa in questo articolo).

Al momento, invece, Twitter ha cercato di porre rimedio esclusivamente alle immagini pornografiche utilizzate come sfondo o foto del profilo utente, mentre i tweet non sono sottoposti a nessun tipo di controllo in merito alla pornografia, tant’è che una recente indagine ha evidenziato come siano presenti più immagini pornografiche nei tweet che quelle riguardanti gli animali. In alcuni altri casi, invece, sono state oscurate pagine notoriamente collegate a siti pornografici, così che quando l’utente si imbatte in contenuti sensibili viene mostrata una schermata con un avviso che lo avverte della presenza di contenuti espliciti, lasciandogli l’opzione se visualizzare o meno il contenuto occultato, come in questo esempio:

Brazzers Porn Nudes - Account Porno Twitter

Sta di fatto che questa soluzione resta una pezza che non garantisce una protezione forte per tutti gli utilizzatori, e ci riferiamo al pubblico minorenne. Una situazione davvero allarmante, una vicenda questa che non dovrebbe affatto verificarsi su un social network di calibro mondiale come Twitter, che dovrà rispondere il prima possibile, sia attraverso comunicati che con azioni concrete atte a contrastare il fenomeno, che potrebbe davvero rivelarsi fatale per il social network statunitense.

Aldo Palo

Tags

Aldo Palo

Sono nato e vivo attualmente a Salerno, sono neolaureato in giurisprudenza e fin da piccolo ho coltivato una gran passione per tutto ciò che sia tecnologico, amo molto scrivere, cucinare e viaggiare. Seguitemi su:

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Check Also
Close
Back to top button
Close
Close