Twitter

Twitter battuto dalla concorrenza

La piattaforma di microblogging stenta ormai a crescere e occupa le ultime posizioni della classifica quando si analizzano di dati di crescita annuale degli utenti attivi mensili.

Secondo i dati raccolti da Statista.com, Twitter continua ad attraversare un periodo alquanto negativo. Crollo in borsa, utenti in calo, indiscrezioni su eventuali acquisizioni da parte di altri colossi. Fatto sta che la piattaforma creata da Jack Dorsey, undici anni or sono, vive una fase di stallo quasi assoluto, fornendo i propri servizi a una community di aficionados che si attesta ormai intorno ai 300 milioni di utenti, testa più, testa meno. Beh, forse l’accezione è più negativa che positiva, considerato che, stando a quanto riportato nel grafico seguente, Twitter avrebbe guadagnato solo 31 milioni di utenti attivi negli ultimi due anni, una vera miseria se paragonata ai diretti competitor, soprattutto quelli più giovani (Snapchat, ndr).

Crescita Utenti Social Media 2014 - 2016 - Twitter in crisiPartendo dal presupposto che l’analisi è stata condotta prendendo in considerazione solo le piattaforme di social networking e di messaggistica istantanea utilizzate nei Paesi Occidentali (quindi escludendo tutta la sfera orientale dei servizi della cinese TenCent, etc., come si evince dalla classifica dei social network più utilizzati al mondo, consultabile in questo articolo), emerge come l’ecosistema Facebook stia velocemente fagocitando la concorrenza, incrementando la base utenti con un numero di nuovi utenti per piattaforma superiore all’attuale totale di Twitter (oltre 500 milioni di utenti per WhatsApp e Facebook Messenger – circa 500 per Facebook a fronte dei 300 milioni di utenti totali di Twitter).

Dovremo prima o poi dirgli addio?

Proposta

Tommaso Lippiello

Tags

Tommaso Lippiello

Lavora da tempo come Digital Program Manager per Agenzie di Marketing e Comunicazione e in Aziende del settore ICT. Consulente Digitale per realtà come DigiCamere - Camera di Commercio di Milano, Microsoft Bing, Reply e Luxottica, è attualmente Digital Innovation Manager in CRAI Secom SpA, Docente presso l'Università LIUC nel corso "La comunicazione interattiva: blog, social network, app, business network" presso la facoltà di Economia e Management e Advisor allo IULM Innovation Lab. Esperto di Social Media ha esperienza come Speaker e Formatore ed è il creatore e redattore di SocialMediaLife.it e co-Founder di MobilitaPubblicoImpiego.it. Seguimi su:

Related Articles

2 Comments

  1. Aldilà dei freddi numeri, bisogna comprendere le cause ed interrogarsi sul perché Twitter abbia uno scarso appeal. Questo social è nato quando la comunicazione tra persone si basava (quasi) esclusivamente sugli SMS. Poteva avere un senso, quindi, porre un limite ai caratteri. Ma oggigiorno?! Mi sono reso conto, poi, che molti utenti utilizzano Twitter solo per convergere i propri seguaci verso altre piattaforme (Facebook, Instagram…). Insomma, è diventato un semplice luogo di transito delle notizie, nulla di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Check Also
Close
Back to top button
Close
Close