Pinterest

Pinterest, nuove funzioni per Promoted Pin

Novità su Promoted Pin: l’arrivo di pin animati e il download diretto per le app.

All’inizio di quest’anno Pinterest ha dato il via ufficiale alla diffusione di pubblicità all’interno della piattaforma, grazie all’arrivo dei Promoted Pins. Una possibilità che, per ora, è appannaggio esclusivo degli inserzionisti USA, mentre gli altri aspettano ancora di poter fruire del servizio.
Intanto, sul blog ufficiale Pinterest for Business, sono state annunciate ulteriori novità, tra cui l’arrivo dei Cinematic Pins.

Che cosa cattura la nostra attenzione più efficacemente delle immagini? Le immagini in movimento!
I Cinematic Pins consistono in brevi video, che si attivano durante lo scorrimento della timeline e si bloccano quando l’utente smette di scorrere la pagina; se il pin avrà catturato la nostra attenzione e vorremo vedere l’intera animazione basterà espanderlo. Il video qui di seguito ne mostra perfettamente il funzionamento (un pò come i video sulla timeline di Facebook).

I partner prescelti per il lancio includono L’Oreal USA (L’Oreal Paris, Maybelline and Garnier), Nestlé (Outshine, Buitoni, Dreyer’s), Visa Checkout, Unilever (Suave) e altri ancora.

Le novità riguardanti i Promoted Pins non finiscono qui: i Cinematic Pins sono inseriti all’interno di un progetto più ampio, creato da Pinterest per andare incontro agli inserzionisti. Questi ultimi, infatti,  potranno avvalersi di diversi strumenti a seconda degli obiettivi prefissati. Potranno:

  • Aumentare la brand awareness grazie alla possibilità di targettizzare i Promoted Pins in base agli interessi dell’utente. L’utilizzo dei Cinematic Pins potrà garantire inoltre una maggiore visibilità dei contenuti.
  • Capire le intenzioni dei pinners, ovvero monitorare l’engagement prodotto misurando repin, closeup e click. Il rilascio di un nuovo modello, il CPE (cost-per-engagement), aiuterà a tracciare le intenzioni future.
  • Facilitare l’azione degli utenti, il che significa facilitare le conversioni per i brand. L’80% degli utenti utilizza Pinterest da mobile e per aumentare le possibilità d’azione attraverso questi device, i Rich Pins (Pin dettagliati che includono informazioni extra) prevederanno anche il download diretto delle app. Il modello alla base è il CPA (cost-per-action), che permetterà all’inserzionista di pagare solo in caso di installazione.

Promoted Pin

Le possibilità che Pinterest mette a disposizione per l’attività di business rendono la piattaforma sempre più appetibile. Peccato che al momento gli inserzionisti italiani possano soltanto fare da spettatori.

Marica Mastroianni

Tags

Marica Mastroianni

Laureata in Scienze della Comunicazione, sogna di trasformare le sue passioni in lavoro. Incuriosita da tutto ciò che riguarda la comunicazione, l'advertising e i social media, si definisce telefilm addicted e crazy cat lady.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Check Also
Close
Back to top button
Close
Close