Social Media News

La nuova (cool) facies di MySpace

L’ex social network più cliccato in America cambia il suo look per riconquistare il pubblico.

Nel 2006 i suoi visitatori unici superavano quelli di Google, ma negli ultimi anni una migrazione di massa verso altre reti sociali (Facebook in primis) ha fatto si che MySpace perdesse il primato acquisito inizialmente. Ma ora il social network musicale cerca di riconquistare il suo appeal proponendo una nuova interfaccia grafica cool e allo stesso tempo elegante.

Nuovo MySpace

L’annuncio è apparso, sobriamente, sul sito www.myspace.com, cogliendo gli internauti di sorpresa con un video di presentazione davvero attraente della durata di circa 2 minuti che illustra le principali potenzialità della nuova piattaforma, come creare il profilo importando tutti i dati condivisi su Facebook e Twitter, nonchè la gestione della “Bacheca” e dei “Mixes“, le compilation degli utenti.

L’abito cambia ma il cuore pulsante di MySpace continua a essere la musica. Viene introdotta la sezione “Discover“, c0n lo scopo di dare risalto alle nuove scoperte musicali, la sezione “Trending“, che riportale ultime news sul music business, i profili degli artisti più quotati del momento e le interviste esclusive. Inoltre è possibile sia ascoltare brani online che visionare imperdibili performance live.

La nuova grafica, che a tratti sembra riecheggiare quella in stile Metro del nascente Windows 8 di casa Microsoft, permette anche l’interazione con i propri idoli, mediante l’esplorarazione delle bacheche raggiungibili attraverso un menù sotto la foto del profilo.

Justin Timberlake su MySpace

Le premesse sembrano davvero buone: Justin Timberlake non è un semplice testimonial d’eccezione. Il cantante e attore americano, co-fondatore di MySpace, ha difatti acquistato il sito da Murdoch alla modica cifra di 35 milioni di dollari nel giugno 2011. Nella parte centrale del nuovo sito un messaggio dichiara:

“Il nuovo MySpace è in arrivo, stiamo lavorando duro per ricostruirlo interamente da zero”.

Il restyling ha per ora avuto un’ovazione virtuale. In molti su Twitter lo definiscono straordinario ed eccitante, altri invece sono scettici sul fatto che la strategia di marketing non basterebbe per far risorgere dalle ceneri un sito già fallimentare, tra l’altro lasciandone anche immutato il nome.

Come sempre, soltanto con il tempo potremo capire se a fare la differenza rispetto alla concorrenza sarà la grafica innovativa o i nuovi contenuti.

Aldo Palo

Tags

Aldo Palo

Sono nato e vivo attualmente a Salerno, sono neolaureato in giurisprudenza e fin da piccolo ho coltivato una gran passione per tutto ciò che sia tecnologico, amo molto scrivere, cucinare e viaggiare. Seguitemi su:

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Check Also
Close
Back to top button
Close
Close