Social Media News

Leevia, il potere delle immagini

Dall’idea di tre giovani italiani, la piattaforma per aumentare la diffusione delle campagne di Social Media Marketing.

Leevia nasce nel 2013 all’interno del progetto InnovAction Lab, con lo scopo di amplificare l’efficacia delle campagne online attraverso l’utilizzo delle immagini. I suoi fondatori sono Francesco Mancino, Diego Durante e Piero Borgo che, grazie alla disponibilità di fondi sia pubblici sia privati, hanno potuto concretizzare la loro idea a Trento. Il passo successivo è stato quello di aprire un ufficio a Milano, città che si configura come il fulcro del marketing made in italy.

Leevia

Nel corso degli ultimi due anni la piattaforma è cresciuta, configurandosi come uno strumento utile non solo per chi si trova alle prese con campagne di social media marketing, ma a chiunque voglia promuovere un progetto, un’iniziativa o un evento sfruttando il potere delle immagini e del social network. È per questo motivo che oggi Leevia si presenta come una suite di prodotti adatti a diverse esigenze:

Proposta
  • Foto Contest, ideale per il lancio di operazioni a premi per coinvolgere la propria audience e generare nuovi lead.
  • Social Media Awareness ideato per rendere virale un progetto, un evento o un’idea;
  • Social Activism permette alle organizzazioni non-profit di diffondere il proprio messaggio, per trovare nuovi sostenitori.

La piattaforma permette di raggiungere in maniera organica persone che sono al di fuori del network del brand, semplicemente lasciando che i follower parlino per esso. È possibile inoltre personalizzare le campagne, analizzarne l’andamento, e moderare i contenuti postati dagli utenti.

progetti leevia

Ad oggi Leevia può vantare di aver raggiunto quasi un milione di persone, ma facciamo qualche domanda ai tre founder:

  • Com’è nata l’idea di Leevia e da dove nasce il nome?
    «Leevia è nata dall’idea che progetti e idee potessero raggiungere una diffusione maggiore grazie all’utilizzo dei social network. Dopo vari esperimenti attuati nella prima fase beta, abbiamo notato che le foto sono il contenuto più cliccato sui social network, abbiamo quindi deciso di puntare proprio sulle immagini come mezzo di diffusione delle campagne di digital marketing.
    Il nome Leevia ha origine prima che tutti questi prodotti nascessero, nelle prime fasi abbiamo esplorato diverse strade e alla fine abbiamo optato per qualcosa che non richiamasse direttamente il tipo di prodotto che offriamo ma che fosse corto e facile da ricordare, un po’ come il nome di una bella donna.» 
  • Quando è iniziato il vostro percorso vi aspettavate di arrivare dove siete ora?
    «L’ambizione comune di voler creare qualcosa di “nuovo” e di davvero innovativo ci ha motivato a cogliere tutte le occasioni che ci si sono presentate, magari non ci aspettavamo i risultati che abbiamo ottenuto, ma non si può dire che non abbiamo lavorato con tutte le nostre forze per rendere Leevia sempre migliore!» 
  • Per quanto riguarda il digital marketing italiano, che idea vi siete fatti?
    «Stando a stretto contatto con il mercato abbiamo scoperto che i professionisti del digital marketing sanno che oggi è sempre più importante creare un contatto diretto con i propri clienti e coinvolgerli nelle proprie iniziative. Per questa ragione crediamo che lanciare campagne di comunicazione di questo tipo, dove il brand coinvolge i suoi clienti con l’invio di un contenuto, appunto una foto, è fondamentale per instaurare un contatto. Inoltre fare leva sui clienti attuali è un’ottima strategia per attirarne di nuovi.
    Grazie a questa strategia, i nostri clienti hanno raggiunto 1.174.580 persone su Facebook, Instagram e Twitter in meno di un anno.» 
  • Quali sono le aspettative che avete per il futuro di Leevia? Anticipazioni?
    «Dopo aver acquisito i primi clienti internazionali, ed aver ricevuto un ottimo riscontro da parte loro, espanderci all’estero è uno dei nostri obiettivi per il 2016. Inoltre, stiamo lavorando per allargare l’offerta di prodotti che offriamo, nei prossimi anni i video diventeranno essenziali nel campo dell’online marketing, vogliamo puntare proprio a questa fascia di mercato che sta nascendo proprio ora. Per fare ciò abbiamo appena avviato una fase di fundraising, in questo modo potremo allargare il nostro team.» 

Che dire, in bocca al lupo ragazzi!

Marica Mastroianni

Tags

Marica Mastroianni

Laureata in Scienze della Comunicazione, sogna di trasformare le sue passioni in lavoro. Incuriosita da tutto ciò che riguarda la comunicazione, l'advertising e i social media, si definisce telefilm addicted e crazy cat lady.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Check Also
Close
Back to top button
Close
Close